Corso di Accompagnamento alla Nascita?

Come sceglierlo? I dubbi sono tanti…

Quando siamo in dolce attesa sono molte le decisioni da prendere e ci poniamo domande alle quali non sempre troviamo una risposta soddisfacente.

Come posso scegliere le figure professionali che mi accompagneranno in questo delicato periodo? Serve fare un Corso di Accompagnamento alla Nascita? Che informazioni dovrebbe fornirmi un corso di Accompagnamento alla Nascita?  Quali sono le strutture alla quale mi posso rivolgere? Quale è la differenza tra i corsi che si tengono in Ospedale e quelli proposti da altre strutture pubbliche o private (Consultori, Associazioni, Studi Medici etc.)? Come scegliere il luogo per il parto? Cosa comporta un parto cesareo?
Nel rispondere a queste domande troppo spesso ci affidiamo ai consigli di persone che “si sono trovate bene” oppure “si sono trovate male”, che sono state consigliate da qualcun’altro; in alternativa vince l’ospedale vicino casa. 

Cosa è il Pilates

Una volta presa la decisione, diciamocela così com’è, un po’ alla cieca, ci affidiamo ancora più ciecamente alle indicazioni che ci vengono date. Questo perché manca la consapevolezza che noi genitori abbiamo la possibilità di scegliere ciò che è più adatto alle nostre esigenze! E anche dopo aver scelto (si spera consapevolmente) in che ospedale partorire, non dobbiamo necessariamente accettare tutto ciò che ci viene proposto. Senza una scelta consapevole e un’informazione di base riguardo i diversi approcci, ci ritroviamo in balia di quello che è il protocollo di assistenza dell’ospedale, che non tiene conto delle esigenze specifiche di quella madre e di conseguenza di quel bambino. Del resto lo abbiamo scelto noi!

La scelta di una figura professionale o di una struttura ospedaliera che ci possa affiancare nella gravidanza, nel parto e possibilmente anche nel puerperio, dovrebbe quindi essere fatta su delle conoscenze di base che permettano i futuri genitori di decidere consapevolmente.

Un percorso idoneo di accompagnamento al parto e sostegno al puerperio può sicuramente darvi degli strumenti importanti per scegliere secondo le vostre priorità. A seguire vi daremo delle informazioni utili per chiarire alcuni dei vostri dubbi. 

Cosa cercare in un percorso di
Accompagnamento al parto e Sostegno al Puerperio.

Seguendo le indicazioni del POMI (Progetto Obiettivo Materno Infantile ) le Strutture pubbliche e, dopo il 2000 anche gli Ospedali, hanno incluso nelle loro attività il Percorso di Accompagnamento alla Nascita (CAN).

A riguardo iniziamo con il dire che non tutti gli ospedali hanno le stesse priorità e quindi gli stessi protocolli. Per farvi un esempio alcuni ospedali danno un’attenzione particolare al sostegno della mamma dopo il parto, per l’allattamento, per la cura del neonato, mentre altri sono specializzati per la gestione delle emergenze e delle patologie legate alla gravidanza e al parto. I protocolli di ogni ospedale sono quindi legati a queste priorità e perciò sono molto diversi tra loro.

Molto spesso succede che i percorsi offerti dall’ospedale siano organizzati per fornire alle coppie informazioni esclusivamente mirate a valorizzare il PROPRIO protocollo di assistenza, senza dare modo di conoscere altre modalità. Un altro aspetto che manca spesso in questi percorsi preparto ospedalieri così allargati (perchè rivolti a molte coppie nello stesso incontro ), è che si perda di vista la specificità della donna e della coppia genitoriale, rimanendo quindi forzatamente informativo ma non esperienziale.

Il Corso Preparto ospedaliero quindi vi servirà per essere a conoscenza del protocollo specifico dell’ospedale che avete scelto! Come facciamo però a scegliere un ospedale in base alle nostre specifiche esigenze?

Prima di procedere con la scelta della struttura o delle figure professionali a cui affidarsi è fondamentale seguire un percorso informativo che possa permettere una scelta più consapevole e adatta alle esigenze di ogni coppia. Qui entrano in gioco tutti i percorsi di Accompagnamento al Parto e Sostegno al Puerperio volti a dare delle informazioni più ad ampio spettro, e che prevedano quindi anche una discussione informata sulla scelta di dove partorire.

Per le coppie inoltre è molto importante integrare allo spazio informativo, degli spazi per ricevere risposte, poter discutere e esperire quelle che sono le difficoltà e vivere sul PROPRIO CORPO. Attraverso momenti di pratica posturale, respiratoria, con il tempo e la costanza, si potrà raggiungere la tranquillità e la capacità di  lasciarsi attraversare dalle sensazioni, traendone beneficio sia per la mamma, che per il bambino e il papà.

Un corso di Accompagnamento al Parto e Sostegno al Puerperio vi da la possibilità di imparare a utilizzare il respiro, vi rende consci di avere un corpo-mente e un sistema ormonale in grado di esperire perfettamente e in modo naturale all’evento nascita, con impegno e coinvolgimento, e possibilmente con l’aiuto di massaggi da parte del partner. Vi da la possibilità di scegliere consapevolmente su questioni come l’uso dell’acqua, di un’ostetrica dedicata o, al contrario, di un parto medicalizzato, avendo capito bene cosa questo comporterà durante il parto, il post parto e gli effetti sul bambino.

Oltre ad aiutarvi a capire come portare avanti la vostra gravidanza e scegliere consapevolmente per il vostro personale  evento nascita, un corso di Accompagnamento al Parto e Sostegno al Puerperio si occupa anche di darvi informazioni complete su tutto ciò che concerne il periodo post-parto.

Argomenti come l’allattamento, le cure al neonato (incontri per eseguire il massaggio neonatale, sapere perché e come offrire un bagnetto e un massaggio per creare momenti straordinari di comunicazione tra genitori e neonati), le cure per la mamma (un lavoro corporeo di recupero della postura, del tono perineale e dell’addome, momenti di rilassamento con il proprio bambino) il portare in fascia, il tema dello svezzamento (con le diverse opzioni oggi in discussione). Insomma uno spazio fortemente voluto per il benessere dei 9+9 mesi. 

Fornire momenti di riflessione sul cambiamento (fisico ed emotivo ) delle mamme nel divenire genitori, con l’obiettivo di vivere l’attesa e arrivare al parto in modo più consapevole. La nascita di un bimbo poi rimette in gioco anche tutti i delicati equilibri della coppia, che dovrà quindi trovare un nuovo equilibrio a tre, ancora le proposte sono molteplici e tutte di grande aiuto per l’instaurarsi di un’adeguata relazione  madre-bambino e padre-madre-bambino. 

Le offerte sono molteplici ed è importante saper scegliere attraverso la riflessione espressa le modalità che più ci appartengono conoscendo davvero le varie opzioni, perchè il parto diventi un momento sacro di gioia e non solo dolore e ansia.

“Il mio interesse è stato sempre maggiormente orientato verso un approccio olistico alla gravidanza ed al parto. Ho sentito la necessità di impegnarmi affinchè le donne ritrovino fiducia nella loro potenzialità generativa, sostenendole nella loro scelta verso un’esperienza attiva e partecipata alla nascita  dei loro figli.” 

Ornella Fantini

Ostetrica. Counsellor OMS/UNICEF e IBCLC

Dove trovare questi percorsi di Accompagnamento alla Nascita?

Molte strutture pubbliche come i consultori offrono dei Percorsi di Preparazione al Parto e di Sostegno al Puerperio idonei e completi, è comunque consigliabile informarsi prima riguardo i temi trattati, la durata del percorso, al fine di raccogliere più informazioni possibili riguardo la completezza.

In queste strutture sarà facile anche trovare spazi rivolti ai neo genitori, che avranno la possibilità di incontrarsi, raccontarsi, condividere e confrontarsi, attraverso la guida di una figura professionale che continui a dare alla mamme anche un sostegno all’allattamento e alla gestione del proprio bimbo, per poter mettere in pratica in maniera efficace le informazioni ricevute nel periodo della gravidanza. Ricordatevi che le differenze tra le asl sono molte perciò struttura pubblica, come sappiamo bene, non è sempre sinonimo di efficienza e qualità. 

Le offerte sono molteplici anche da parte di Strutture Private o Associazioni No Profit, anche qua sempre da valutare la proposta che vi viene fatta secondo le vostre esigenze. 

ASDC Life in Motion: i nostri corsi di Accompagnamento alla Nascita e Sostegno al Puerperio.

Life In Motion è un’Associazione Sportiva Dilettantistica e Culturale che ha come obiettivo quello di promuovere percorsi di benessere psico-fisico. I diversi percorsi che vi proponiamo vogliono informarvi e accompagnarvi non solo durante i nove mesi di gravidanza ma anche dopo la nascita del bambino. Attraverso pratiche volte ad aumentare la consapevolezza e l’ascolto verso se stesse, affronteremo in maniera pratica e teorica tutti gli aspetti rilevanti della gravidanza , della maternità e della genitorialità. L’obiettivo sarà proprio quello di informare a 360° i futuri e neogenitori per delle scelte più sane e consapevoli!

A cosa serve il Pilates

I percorsi di Accompagnamento alla Nascita e di Sostegno al Puerperio con Ornella Fantini (ostetrica), i percorsi riguardanti la Motricità libera 0-3 anni con Giada Bevilacqua (pedagogista per lo sviluppo motorio in età evolutiva), i percorsi sulla Genitorialità condotti da Elena La Puca (Psicologa, Danzamovimentoterapeuta), e i corsi di Pilates pre e post parto con l’insegnante Irma Carpino (Insegnante di Body Control Pilates) sono strutturati e proposti per informare, guidare e accompagnare le mamme nel periodo della gravidanza  puerperio.

Per ricevere maggiori informazioni e per cercare il percorso più adatto alle vostre esigenze contattateci.

Autrice dell’articolo:

Ornella Fantini, ostetrica.

Ostetrica dal 1981, conduce corsi di accompagnamento alla nascita con tecniche yoga e qi gong,  incontri di coppia sui temi del travaglio e del parto, con particolare attenzione al rispetto dei tempi naturali della nascita, utilizza tecniche shiatsu e di reflessologia plantare. Assiste parti a casa e in clinica e fornisce sostegno al puerperio e all’allattamento. Counsellor qualificato OMS/UNICEF per la promozione dell’allattamento al seno e IBCLC (International Board Certificated Lactation Consultant). Formatrice di operatori sanitari in Centri di salute riproduttiva per AIDOS (Associazione italiana donne per lo sviluppo).

Siti Web da consultare. 

Sicuramente la consultazione di siti web aiuta a raccogliere informazioni su tutti quegli aspetti che ci interessano nei suddetti percorsi, anche al fine di scegliere  un percorso che ci rappresenti e che ci supporti al meglio. A seguire vi indichiamo alcuni dei siti sicuri su cui navigare:

World Health Organization

https://www.who.int

Making childbirth a positive experience

Bibliografia Consigliata

Care in Normal Birth – WHO – OMS –

Care in Normal Birth – eBook

Visitando Lifeinmotion.it, accetti l'uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Privacy policy

Privacy Policy

Chiudi